Referenze

 

Attività di promozione dell’innovazione alle imprese

Fondazione Flaminia svolge da diversi anni il ruolo di sviluppatore e divulgatore delle iniziative del territorio ravennate in ambito “trasferimento tecnologico” quale intermediario della conoscenza, cioè quale ente in grado di disegnare adeguati processi organizzativi all’interno del processo di knowledge management e fungere da connettore relazionale.
A partire dal 1999 Fondazione Flaminia è stata partner della Provincia di Ravenna in diverse iniziative in ambito “trasferimento tecnologico” di cui segue una rassegna:
• 1999: indagine finalizzata al censimento ed alla conoscenza dei centri di ricerca del territorio ravennate,
• 2001: partecipazione al tavolo provinciale della ricerca per favorire l’incrocio tra i centri e le imprese che necessitano di ricerca,
• 2003: partecipazione alla conferenza economica provinciale e stesura del documento programmatico “identità e innovazione-progetti e governance per lo sviluppo di qualità”,
• 2003: Progetto N.U.R.I. (Network Università – Ricerca – Impresa): con la sperimentazione di un sistema di “giuntori” tra l’Università, i Centri di Ricerca e l’industria nell’area della provincia di Ravenna,
• 2006: Progetto SPRI-NT – Spazio Provinciale Ricerca, Innovazione, Network territoriale: il progetto ha svolto un’azione di brokeraggio tecnologico e di ponte dell’innovazione, cioè ha sviluppato “uno strumento di analisi dei fabbisogni tecnologici delle imprese e predisposizione di una rete di trasferimento tecnologico” rimasta attiva fino al 2013,
• 2007: Progetto Ravenna Ricerche: promozione alle imprese ravennati delle attività di ricerca svolte dall’Università di Bologna,
• 2011: Collaborazione con la Regione e l’Università nell’ambito del programma SPINNER per la promozione delle attività del consorzio nel territorio ravennate,
• 2012-2017: Progetto Lavoro cerca Università in collaborazione con Comune di Ravenna e Fondazione Enrico Mattei: attivazione di tirocini semestrali in azienda per neolaureati su progetti innovativi promossi dalle aziende,
• 2013: Workshop su “Rivelatori avanzati di radiazioni ionizzanti per uso Industriale” in collaborazione con la Società Europea di Fisica (EPS) nell’ambito delle attività del Centro per la Diffusione della Tecnologia e dell’Innovazione del Tecnopolo di Ravenna: illustrazione dei risultati più recenti sulle tecnologie per la rivelazione della radiazione ionizzante (particelle cariche, neutroni, raggi gamma e X) e alle applicazioni industriali in Medicina, Meccanica e Materiali,
• 2014: Seminari organizzati con Confartigianato e Campus di Ravenna per aumentare la conoscenza dei processi di knowledge management,
• 2014: “Incontro con Fraunhofer Umsicht” Prodotti innovativi Nuovi processi Mercati futuri finalizzato a mettere il patrimonio di conoscenza ed innovazione della Fraunhofer Umsicht a disposizione delle industrie italiane ed europee. La proposta “research to business” ha presentato alle aziende partecipanti le attività di ricerca industriale degli istituti e ha focalizzato l’attenzione sui seguenti ambiti di attività: tecnologie di accumulo di energia chimica e termica, produzione di energia da biomassa e rifiuti, gestione delle risorse e riciclo, sviluppo di superfici e materiali per tecnologie innovative in campo energetico.

 

Attività di trasferimento dell’innovazione e della promozione delle conoscenze

2013-2015: Progetto St-Art APP (Agenzia Nazionale ISFOL – programma Leonardo da Vinci, TOI): Flaminia è capofila del progetto St-art APP che, attraverso la collaborazione di 10 partner europei (tra cui centri di ricerca, PMI, università e agenzie di sviluppo locali) mira al Trasferimento di Innovazione Tecnologica precedentemente sviluppata in altri progetti europei e dedicata all’acquisizione di competenze chiave nell’avvio di imprese creative e culturali.
2015: InHERIT – Promoting Cultural Heritage as a Generator of Sustainable Development: Progetto Erasmus Plus con capofila l’Università Tecnica di Creta e di cui Flaminia è partner: per 3 anni i 7 partner promuoveranno la potenzialità economica del patrimonio culturale e sensibilizzeranno gli investimenti imprenditoriali sul settore sia a livello locale che europeo. La Fondazione ha il compito di gestire il miglioramento e il trasferimento degli strumenti 2.0 sviluppati durante il progetto St-Art APP.

 

Progetti di ricerca

2012- 2014 (biennale): “Analisi dei popolamenti epibentonici e ittici su barriere artificiali” Committente Consorzio di Bonifica del Delta del Po: Fondazione Flaminia ha svolto il coordinamento tra progettazione scientifica e committente, in stretta sinergia con il responsabile scientifico, ha collaborato alla definizione e all’organizzazione delle attività di ricerca, ha curato gli adempimenti amministrativi e verificato la buona riuscita del progetto.
2014–2015 (biennale): “RIGED ENI 2014-2015” Committente: Eni Divisione E. & P.: Fondazione Flaminia è responsabile della realizzazione della ricerca commissionata da Eni avente ad oggetto “il recupero e la gestione delle dune costiere ravennati”, coadiuvata dai responsabili scientifici individuati in convenzione. Lo studio, in via di completamento, è suddiviso in SAL e Rapporti di servizio, correlati tra loro, prodotti dalla Fondazione.
2014-2015 (4 mesi) “Progettazione e sviluppo di un multiscafo per il rilevamento dati ambientali, componente del progetto SWAP in convenzione con la Regione Emilia Romagna progetto POR-FESR nel Tecnopolo AMBIMAT del CNR di Bologna” Committente: Proambiente S.c.r.l: Fondazione Flaminia è responsabile della realizzazione del progetto che deve produrre un multiscafo come da oggetto.
A tal fine sono stati utilizzati esclusivamente strumenti CAD tridimensionali parametrici e, al fine di velocizzare la realizzazione delle parti e rendere fluido il loro assemblaggio, si è provveduto a realizzare il modello 3D parametrico complessivo. E’ stato poi effettuato il calcolo idrostatico per la stima del comportamento e della tenuta del catamarano alle varie condizioni di navigazione. Flaminia cura la gestione amministrativa e la verifica della buona riuscita della ricerca.
2014-2015 (4 mesi) Realizzazione di due prototipi multiscafo in vetroresina e carbonio, componenti del progetto SWAP in convenzione con la Regione Emilia Romagna progetto POR-FESR nel Tecnopolo AMBIMAT del CNR di Bologna Committente: Proambiente S.c.r.l: Fondazione Flaminia è responsabile della realizzazione del contratto che prevede la costruzione di un prototipo in vetroresina e di un prototipo in carbonio del multiscafo di cui al contratto precedente. Flaminia cura la gestione amministrativa e verifica la soddisfazione finale del committente.