Sviluppo e Cooperazione

 

 

BANDO PER TIROCINI CURRICULARI PRESSO IL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

 

Descrizione

Oggetto del presente bando sono 207 tirocini curriculari presso le seguenti tipologie di Sedi del MAECI:

  • Ambasciate;
  • Rappresentanze permanenti presso le OO.II.;
  • Consolati;
  • Delegazioni e Istituti italiani di Cultura (IIC).

 

I tirocinanti saranno impegnati nella realizzazione di ricerche, studi, analisi ed elaborazione di dati utili all’approfondimento dei dossier trattati da ciascuna Sede. Gli studenti potranno essere anche coinvolti nell’organizzazione di eventi ed assistere il personale del MAECI nelle attività di proiezione esterna.

A fronte dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, i tirocini offerti nel presente bando si svolgeranno esclusivamente in modalità flessibile a distanza dall’Italia.

 

TEMPISTICHE E SCADENZE

  • 24 maggio – 21 giugno 2021: pubblicazione del bando e invio delle candidature;
  • 13 settembre – 10 dicembre 2021: periodo di svolgimento del tirocinio.

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le candidature al presente bando possono essere inviate esclusivamente per via telematica collegandosi all’applicativo online entro il 21 giugno 2021, ore 17:00.

Il candidato dovrà compilare le seguenti sezioni dell’applicativo online (si raccomanda di salvare i dati inseriti sezione per sezione):

  • Dati anagrafici;
  • Curriculum vitae;
  • Curriculum universitario;
  • Candidatura.

 

Una volta inviata, la candidatura non è più modificabile.

 

Requisiti

  • Possono candidarsi gli studenti di tutte le Università italiane aderenti alla Convenzione che risultino iscritti ai corsi di laurea magistrale o a ciclo unico successivamente indicati;
  • Lo status di studente deve essere posseduto al momento della candidatura e mantenuto per tutta la durata del tirocinio, per il medesimo corso di studi indicato nella candidatura, pena l’esclusione dal programma;
  • Nel caso di tirocini presso le Rappresentanze diplomatiche (Ambasciate e Rappresentanze permanenti presso le Organizzazioni Internazionali), le Delegazioni e i Consolati, è necessario essere iscritti a uno dei corsi di laurea magistrale o a ciclo unico che consentono l’accesso alla carriera diplomatica, secondo quanto disposto dall’articolo 3, comma 1, lettera c) del DPCM del 1 aprile 2008, n. 72 e il Decreto Interministeriale del 9 luglio del 2009:

LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo;

– LMG/01- Giurisprudenza.

  • Nel caso di tirocini presso gli IIC, è necessario essere iscritti a uno dei seguenti corsi di laurea magistrale o a ciclo unico:

LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo;

– LM-11 Conservazione e Restauro dei beni culturali;

– LMG/01- Giurisprudenza;

– LM-02 Archeologia;

– LM-05 Archivistica e Biblioteconomia;

– LM-89 Storia dell’arte;

– LMR/02 Conservazione e restauro dei beni culturali.

  • Avere acquisito almeno 60 CFU nel caso delle lauree specialistiche o magistrali e almeno 230 CFU nel caso delle lauree magistrali a ciclo unico;
  • Avere una conoscenza, certificata dall’Università o da un organismo ufficiale di certificazione (https://www.miur.gov.it/enti-certificatori-lingue-straniere), della lingua inglese a livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) o superiore;
  • Avere riportato una media aritmetica delle votazioni finali degli esami non inferiore a 27/30;
  • Avere un’età inferiore ai 29 anni.

 

Per ulteriori informazioni consulta il bando.

Per candidarti collegati all’applicativo online.


OPERATORE LEGALE

 

Descrizione

Agathon SRL ricerca Operatore legale per progetto di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati.

Scopo del ruolo: Il progetto di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati è un sistema di accoglienza che ha come obiettivo la riconquista dell’autonomia individuale dei richiedenti di protezione internazionale.
Si ricerca un operatore che inserendosi nel lavoro dell’equipe, contribuisca a rispondere in modo qualificato ai bisogni dei beneficiari cooperando attivamente ai processi di integrazione nel contesto sociale e lavorativo.
Nello specifico la figura dovrà garantire la gestione sotto il coordinamento del Responsabile dell’equipe multidisciplinare e gli aspetti organizzativo-gestionali del progetto di accoglienza integrata.
La figura rappresenterà per i beneficiari del progetto un punto di riferimento ed ascolto quotidiano rispetto alle esigenze specifiche sia di carattere educativo che materiale.

 

RESPONSABILITÀ

  • Supporto legale ai beneficiari del progetto nell’iter di richiesta asilo e preparazione al colloquio presso la Commissione Territoriale competente;
  • Relazioni con Questura – Ufficio immigrazione e Commissione Territoriale;
  • Accompagnamento e rinvio degli ospiti ad associazioni esterne di supporto legale per altre questioni non concernenti la preparazione del colloquio in Commissione e relazioni, ove necessario, con gli avvocati difensori degli utenti;
  • Gestione quotidiana con i beneficiari accolti, interagendo con gli stessi quale punto di riferimento per l’implementazione dei servizi educativi offerti dagli altri professionisti dell’equipe;
  • Individuazione ed ascolto dei bisogni dei beneficiari accolti durante tutto il percorso progettuale, evidenziandone criticità e particolari esigenze;
  • Coinvolgimento dei beneficiari nelle attività del progetto di accoglienza, esterne ed interne al centro, che favoriscano gradualmente la (ri)acquisizione dell’autonomia degli stessi;
  • Programmazione e follow-up, con i beneficiari e di concerto con i membri dell’equipe multidisciplinare, degli appuntamenti di varia natura (amministrativi, educativi, colloqui psicologici, sanitari, legali) nel rispetto dei progetti educativi individuali redatti per ciascun beneficiario accolto;
  • Promozione di attività di responsabilizzazione rispetto alle prospettive progettuali proposte ed alla comunità ospitante;
  • Partecipazione attiva alle attività intraprese dall’equipe multidisciplinare, con particolare attenzione alle necessità ed esigenze espresse dai singoli beneficiari.

 

Requisiti

  • Laurea breve o magistrale (laurea in Servizio Sociale e abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale, scienze dell’educazione, comunicazione interculturale, materie giuridiche, scienze internazionali dello sviluppo e della cooperazione);
  • Preferenziale qualifica professionale di mediatore interculturale o titoli analoghi certificati;
  • Esperienza precedente nel ruolo di operatore legale in progetti/centro di accoglienza o sportello legale per migranti richiedenti asilo e rifugiati;
  • Esperienza di lavoro in equipe multidisciplinare;
  • Conoscenza della lingua inglese e di una seconda lingua (preferibili francese e/o arabo);
  • Buone competenze informatiche;
  • Attitudine propositiva, flessibilità ed autonomia;
  • Capacità di lavorare in gruppo anche in condizioni di stress con scadenze urgenti o situazioni di emergenza;
  • Ottime capacità comunicative necessarie per rapportarsi con i colleghi senza creare situazioni di conflitto;
  • Capacità di mediazione.
  • Essere in possesso di patente di guida cat. B ed Automunito.

 

Caratteristiche posizione

  • Contratto di lavoro: Tempo pieno, Tempo determinato;
  • Disponibilità: Turni.

 

Sede

ASTI, per candidarti clicca qui.